SUP – In Cosa Consiste e Come Praticarlo

Stand Up Paddle, anche denominato SUP, è il punto d’incontro tra il Surf e la Canoa, dal Surf prende la caratteristica di navigare in posizione eretta, su di una tavola, che può essere gonfiabile o rigida, e della Canoa utilizza la Pagaia (ad una sola Pala) per generare la propulsione.
Il punto di forza del SUP è che può essere utilizzato da chiunque, a qualsiasi età e senza un particolare allenamento, si può praticare ovunque a contatto con la natura, può essere praticato a Mare, Laghi, Fiumi, baie e porti, in piscina, qualsiasi specchio d’acqua è adatto per essere percorso in SUP.
Vi è una sola precondizione necessaria: quella di saper nuotare ed avere una buona acquaticità.
Lo Stand up Paddle esalta lo spirito di esplorazione che c’è in ognuno di noi consentendo a tanti appassionati di uscire in SUP per passeggiare sull’acqua, lungo la costa, alla ricerca di gole, grotte e calette, Pagaiando in piedi, un po’ come dei gondolieri del Mare.

La caratteristica principale dello Stand up Paddling è dunque la sua versatilità, praticamente concede sempre l’opportunità di praticarlo.
Le case produttrici, attualmente, forniscono una gamma infinita di Tavole e Pagaie, andando dalla Tavola gonfiabile, alla Tavola da onda a quella da Race/Touring per scorrere sull’acqua piatta, ognuno di noi, appresa la tecnica sceglierà quale tipo di Tavola acquistare per le proprie uscite in SUP.

Attualmente molti allenatori e preparatori atletici lo stanno abitualmente impiegando come strumento per il fitness.
Praticando lo Sport del SUP si combina un allenamento aerobico con la tonificazione muscolare, si brucia grasso, si aumenta la resistenza, la coordinazione e l’equilibrio e si rafforzano tutti i muscoli.

Fa bene a tutto il fisico, in quanto è un’attività motoria che consente di avere un giovamento sia psichico che fisico, infatti, lo Stand up Paddle non necessita una grande destrezza o forza e permette di fare piacevoli passeggiate sull’acqua facendo lavorare molti muscoli del corpo, mantenendoci dunque in perfetta forma fisica.
La tecnica di conduzione segue proprie regole, le prime lezioni sono le più semplici: si esce quando il Mare è piatto (si dice tecnicamente Flat), sotto costa (non è necessario allontanarsi) e si inizia a Pagaiare in piedi, bastano poche lezioni per imparare, data la facilità d’apprendimento anche con il “fai da te” si ottengono in poco tempo lusinghieri risultati.
E’ uno Sport alla portata di tutti, l’importante è conoscere ed applicare sin da subito le nozioni di base per poi o seguire un Corso di Perfezionamento oppure sperimentare in proprio le varie Tecniche di conduzione.
L’avere appreso correttamente la varie tecniche consente di navigare in sicurezza e di intraprendere un’attività motoria salutare e senza controindicazioni.

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto